Guestbook
Ospite
Ciao Rob! Speriam presto per una nuova collaborazione. Il 2011 è stato un anno incasinato...
Lunedì 16 Aprile 2012
Ospite
Un saluto ragazzi! :)E' un piacere ritrovarvi in salute.A quando una nuova collaborazione?...
Giovedì 05 Aprile 2012
Marco
...ti ho portato un ospite, vediamo se riesce a scriverti lui...
Martedì 08 Settembre 2009
Info Visitatore
IP: 18.206.48.142
Nazione: US Your Country Flag
Sistema Operativo: UNKNOWN
Browser: Ccbot 2.0
JavaScript:
Visitatori
mod_vvisit_counterOggi1111
mod_vvisit_counterIeri1306
mod_vvisit_counterQuesta Settimana7579
mod_vvisit_counterUltima Settimana8339
mod_vvisit_counterQuesto Mese24665
mod_vvisit_counterUltimo Mese40219
mod_vvisit_counterTotale1668658

Visitatori Online: 8
20:14 20-09-2019
Home Eventi La scuola a teatro 2015

La scuola a Teatro

La Scuola a Teatro (I Rassegna didattico - ludica di Teatro per Bambini e Ragazzi)

Dal 6 Maggio al 14 Giugno 2015

 

Spettacoli:

 

PULCINELLA CUOCO IN GATTABUIA (omaggio a Roberto Piumini)

Libero adattamento e regia di Giuseppe Maradei

Con Giuseppe Maradei, Gianluca Guzzo, Fabio Pellicori

e con gli allievi del laboratorio del Teatro della Sirena.

 

SPETTACOLO RIVOLTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI

 

Favola gastronomica e filosofica, tratta dal racconto Il cuoco prigioniero di Roberto Piumini.  E’ la storia di Totò Sapore (che ha ispirato anche un celebre e fortunato cartone animato), che per uscire di prigione inventa un piatto "dei colori della terra e del mare... caldo come inferno e profumato come paradiso". Essa fa parte della prima raccolta di racconti pubblicata da Piumini "Il giovane che entrava nel palazzo". L'autore fece seguire alla storia una divertente commedia dello stesso titolo e contenuto che è utilizzata in molte scuole per lavori di drammatizzazione.

 

 

PULCINELLATA Farsetta “all’antica” da un canovaccio dell’ ”Arte”

di  Giuseppe M. Maradei

Con Giuseppe Maradei, Rosario Rummolo, Camillo Maffia, Luana La Camera, Claudia Salerni, Francesco Filpo, Giannicola Mancuso,  Gianluca Guzzo

Luci e fonica Fabio Pellicori

Regia Giuseppe Maradei

 

SPETTACOLO RIVOLTO ALLE SCUOLE MEDIE

 

I “Commedianti dell’Improvvisa” sono i protagonisti di questa farsetta “all’antica” tratta da un antico canovaccio dell’ “Arte”. L’ “Improvvisa” è il carro con cui gli attori italiani hanno effettuato il loro viaggio più lungo attraverso secoli, popoli e culture, lasciando un segno indelebile del loro passaggio, della loro opera e della loro ricca e variegata esistenza. Pulcinellata è un omaggio ai Comici dell’Improvvisa, ai veri ed autentici protagonisti di quella che ormai è notoriamente conosciuta da tutti come “Commedia dell’Arte”, a coloro, cioè, che della vocazione del Teatro fecero il loro “mestiere” e la loro vita, una vita fatta di stenti, inganni, imbrogli, amori contrastati, spacconerie, sospiri, equivoci, travestimenti, spade di latta, lazzi, frizzi e motti.  I “Commedianti dell’Improvvisa”, celati dietro il cuoio delle loro maschere, sono stati i veri protagonisti di quella lunga e fortunata stagione che ha imposto la tradizione italiana sui palcoscenici del mondo intero.  La recitazione cosiddetta “all’antica”, con tutto il suo mondo di luci e di ombre, rivive così nei colori del tempo. Un “teatro di mestiere”, fatto cioè da veri professionisti, per cui il testo diviene un mero pretesto, per sfoderare lo sterminato bagaglio tecnico di “lazzi”, “tirate” e “bravure”, per dar sfoggio di talento e maestria. Rievocando un antico canovaccio, attraverso le maschere, ebbre di echi e visioni di feste popolari e riti arcaici, si vuole evocare il ricordo, le atmosfere e il gusto di un mestiere, in cui esuberanza e naturale trasgressiva irriverenza fanno rivivere, sulla scena nuda della memoria, visioni e frammenti di un luogo remoto ed incantato dove la fantasia regna sovrana sulle miserie quotidiane del reale. Nel Regno di Napoli, la Commedia dell’Arte sopravviverà al suo declino, sfociando nel repertorio popolare delle “Pulcinellate”, che tanto lustro e gloria hanno dato alle polverose tavole del San Carlino.  

 

MEDICO PER FORZA!

(ovvero: Pulcinella dottore bastonis causa)

 

Commedia farsesca in due atti di Giuseppe M. Maradei,

liberamente ispirata all’opera omonima di Molière.

 

Con Giuseppe Maradei, Fabio Pellicori, Gianluca Guzzo, Rosario Rummolo, Francesco Filpo, Lucia Falbo, Luana La Camera, Claudia Salerni e Agostina Fattorusso

Regia: Giuseppe M. Maradei

 

Molière e i “Commedianti italiani”, per un lungo periodo, si contesero le scene parigine: il primo, fondando la sua arte sul valore e rispetto del testo scritto; i secondi, adoperando invece il testo come pretesto, come semplice canovaccio per sfoderare lo sterminato bagaglio tecnico di “lazzi”, “tirate” e “bravure”. Che cosa può accadere se un copione del grande autore francese cade nelle mani di una brigata di comici “Italiani”? Il rigore letterario della parola scritta resisterà al mestiere, all’esuberanza ed alla naturale trasgressiva irriverenza della recitazione cosiddetta “all’antica italiana”? 

 

SPETTACOLO RIVOLTO ALLE SCUOLE SUPERIORI

 

 

 

IL VESTITO NUOVO DELL’IMPERATORE (omaggio a Gianni Rodari)

 

Con gli allievi del laboratorio del Teatro della Sirena

 

SAGGIO-SPETTACOLO RIVOLTO ALLE SCUOLE ELEMENTARI

 

 

Celebre favola classica che racconta di un sovrano che vive la sua vita nel guardaroba, preoccupato più dei suoi abiti che dei suoi sudditi. La sua boria e la sua vanità saranno puniti da due furbi lestofanti che grazie ad un imbroglio riusciranno a beffarlo. Tutti per compiacenza e per timore di essere ritenuti sciocchi vedranno l’invisibile e l’inconsistente. Solo un fanciullo avrà il coraggio di affermare la verità: “Il re è nudo!"

 

PAGLIACCI (dall’opera omonima di R. Leoncavallo)

Libero adattamento teatrale di Giuseppe M. Maradei.

Con gli allievi del Laboratorio del Teatro della Sirena. Regia dell’autore.

 

SAGGIO -SPETTACOLO RIVOLTO ALLE SCUOLE MEDIE E SUPERIORI

 

La celebre opera di R. Leoncavallo rivive in un libero adattamento teatrale in cui l’intrigante gioco de teatro nel teatro coinvolge pubblico, attori e personale di scena, tra luci ed ombre, in un gioco di specchi, in cui rappresentazione e vita si confondono fino a sfociare nella nascita di una tragedia. 

 

 

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 05 Agosto 2016 14:27 )

Calendario
<<  Settembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
30      
Anteprima Video
Gestione Newsletter


Nome:

Email: